Le pagelle degli avversari di Mario Piromallo

Standard

 

Immagine

Lazio 4-3-2-1

1   Berisha 6,5 – il migliore dei suoi. Al 28° del 1° tempo salva la sua porta su un colpo di tacco di Bianchi che chiude l’azione migliore vista durante la partita. Graziato a pochi minuti dalla fine da una girata al volo di Kone che sfiora il palo.

 

39 Cavanda 5,5 – si vede solo in un paio di occasioni in avanti e con una sovrapposizione dalla quale scaturisce un cross che attraversa l’area felsinea ma che non tocca nessuno.

 

19 Lulic 5,5 – prova qualche sortita nel primo tempo ma è tenuto bene da Garics. In difesa si vede poco.

 

24 Ledesma 5,5 – inizia bene ma poi si perde nella partita mediocre della sua squadra e commette errori anche gratuiti.

 

20 Biava 6 – il migliore dei suoi in difesa. Chiude la maggior parte delle volte sulle iniziative dei rossoblù.

 

3    André Dias 6- – Aiuta Biava a non subire gol con una partita di peso e sostanza, anche se in alcune fasi è messo in difficoltà dal pressing dei bolognesi.

 

8    Hernanes 4,5 – non si vede. Sbaglia partita, non ne azzecca una.

 

15  González 5 – come Hernanes latita e non si sente la sua presenza in campo. Sostituito ala 89° da Onazi che si nota appena entrato per un fallo su Diamanti nel cerchio di centrocampo che Celi considera fallo di gioco graziando il giocatore da un giallo meritatissimo.

 

11  Klose 4,5 – l’unica occasione che gli capita su cross di Candreva, che rappresenta tutta la partita della sua squadra, la fallisce andando molle sul pallone che spedisce alto sulla traversa di Curci. Tra l’altro l’azione è viziata da un fallo a centrocampo su Pazienza che Celi lascia correre.

 

87  Candreva 6- – Anche lui è penalizzato dall’atteggiamento negativo della sua squadra. Si vede solo in occasione del cross relativo alla palla importante che mette nel cuore dell’area del Bologna che Klose fallisce. Sostituito da Ederson dal 27° del 2° tempo.

 

 

7     Felipe Anderson 5 – Contenuto bene in fascia da Garics. Non incide.  Sostituito da Keita dall’inizio del secondo tempo.

Keita 5 – si fa notare per la prestanza fisica e la personalità, ma nulla di più perché si adegua alla partita anonima della Lazio.

 

Allenatore Reja: 6 – nonostante la brutta partita dei suoi porta via 1 punto da Bologna.

Arbitro Celi 6,5 – Direzione più che sufficiente. Nonostante la decisione di non fischiare il fallo a centrocampo su Pazienza dalla quale è scaturita l’unica azione pericolosa della Lazio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...